Blog

ECLISSI LUNARE PENUMBRALE – 2017

SULL’ECLISSI LUNARE PENUMBRALE nei cieli occidentali, 10 FEBBRAIO 2017

Mancano pochi istanti all’eclissi penumbrale di Luna, la prima ad inaugurare un anno che si prospetta molto intenso e ricco di cambiamenti profondi… Li stiamo aspettando.. allo stesso modo in cui molti di noi in questo momento sono con il naso in su, attenti al fenomeno dell’eclissi che durerà 4 ore circa, e abbagliati da una splendente Luna Piena nel segno del Leone…

Per dare qualche dato più preciso:

Questa eclissi inaugura la prima stagione (di due) dell’anno che vedrà a distanza di 14 giorni la prossima eclissi anulare di Sole perfezionarsi con la Luna Nuova il 26 febbraio, ad 8° Pesci.

La seconda stagione si aprirà il 7 agosto con un’eclissi parziale di Sole a ridosso della Luna Piena a 15° Acquario, e avrà termine con un’eclissi totale di Sole, con la Luna Nuova a 28° Leone.


Attualmente, il fenomeno della penumbralità “attenua” leggermente gli effetti dell’eclissi in quanto l’ombra della Terra oscura del tutto, o parzialmente, la Luna in fase “piena”.

Ma siamo contemporaneamente avvolti dalla calda luce della Luna Piena in Leone..

Sono molti e splendidi gli effetti che questi fenomeni “visibili” ci regalano.. è inoltre confortante sapere che sempre più persone stanno tornando ad interessarsi alla vita fenomenica del Cosmo.. ricercando attraverso l’avvicinamento, maggiore comprensione a domande a lungo inespresse.

Le eclissi in realtà prevedono momenti di grande criticità… ogni aspetto che ha a che fare con l’astro notturno è per analogia collegato al nostro mondo inconscio, alla vita interiore, e la vita emotiva, in particolare, di solito si esprime attraverso forti connotazioni cosiddette “lunari”..

Infatti, nei momenti in cui le energie dell’astro notturno sono più concentrate (e.g. durante i due giorni precedenti e successivi alla Luna Nuova e alla Luna Piena), le persone più sensibili possono avvertire come proprio, soprattutto a livello psichico, tutto il materiale emozionale  inconscio liberato e svuotato da altri nel grande “serbatoio” denominato Inconscio Collettivo.

Soprattutto, possono risentirne, se sono privi di barriere.

 

Confondere le altrui  emozioni, specie quelle  faticose e usuranti, provenienti quindi dall’esterno, è uno dei possibili effetti che le persone meno coscienti di ciò che sta accadendo possono avvertire.

Inoltre, in quei momenti aumenta anche l’attività onirica e tutti i fenomeni metapsichici.  Come pure, gli effetti di rallentamento fra connessioni e dispositivi, in virtù del potente campo magnetico venutosi a creare fra l’astro notturno e la Terra.

E’ bene sapere che nell’antichità, i fenomeni astronomici venivano tenuti nella massima considerazione…

E, della mitologia di tutti i tempi, anche quella di epoche addirittura antecedenti alla scrittura (e dunque, appena conosciuta) cominciamo a trovare una buona letteratura, come pure persone dedicate, in grado di informarci sul corretto approccio nell’avvicinarci allo studio della disciplina astrologica, base di una com-prensione completa ed esaustiva del funzionamento dell’universo di cui siamo parte integrante, insieme agli altri tre regni, animale, vegetale, minerale.

Su base intuitiva-astratta, tutti i fenomeni, sia visibili che invisibili, sono perfettamente interpretabili da un punto di vista psicologico avanzato (dove “psiche” è sempre da intendersi nella sua etimo originaria.. come anima..). Ogni cosa che sta avvenendo fuori o dentro di noi, è traducibile e in un certo senso anche spiegabile… ogni gioia, ogni dolore, ogni paura…

Siamo in rete, potenzialmente collegati, ad un battito di ali di distanza gli uni dagli altri..

Le discipline scientifiche nel corso dei millenni sono state in grado di tradurre un linguaggio, e dimostrare. mediante calcoli complessi, quello che l’Intuizione aveva permesso alla mente di “vedere”… questo è il segno che in questo Universo, ogni sapere è convergente.. e come umanità, in questo preciso momento di grandi trasformazioni non ci resta che comprenderlo, e favorire l’unione, la Sintesi ad un livello più alto, per il Bene di tutti.

Da qui, l’importanza di conoscere, e conoscersi… di sviluppare il proprio potenziale, di liberarsi, anche fisicamente, da condizionamenti, e di porre un filtro, specie se comprendiamo che siamo agiti da emozioni che in realtà non ci appartengono.

L’energia che muove un’eclissi è molto potente, e secondo la saggezza antica, osservarla ad occhio nudo, con gli strumenti adatti, o non osservarla affatto, non cambia la potenzialità dei suoi effetti… Anche se questa avviene in un luogo diverso, e quindi invisibile per noi, i suoi effetti sono sempre in modalità On.

Le potenti energie psichiche dell’inconscio tendono a liberarsi.. importate è divenirne coscienti, e finalmente liberarle… svuotare tasche e armadi, come se stessimo liberando il nostro cuore da vecchi spilli arrugginiti.

 

Ulteriore attenzione va portata agli angoli del nostro Tema Natale, e a tutte quelle posizioni ed aspetti assiali e planetari che si vengono a formare con i gradi intercettati dall’eclissi, 21° Leone.

Gli effetti infine potranno durare fino al prossimo novilunio, sebbene con minore intensità, cui andranno ad aggiungersi quelli dell’eclissi successiva per cui è bene mantenere una atteggiamento sereno di distacco e di Vigilanza interiore.

… Apprendere l’arte della meditazione, del ritiro silenzioso, della creazione artistica, del riposo assoluto o delle lunghe passeggiate nella natura, sono come balsamo per l’anima, e stimoli costruttivi per una mente intelligente. Ogni elemento sarà più affine con una di queste forme auto-rigeneranti.

Con l’augurio che questa Luna fertilizzi ogni sogno racchiuso nel vostro mondo interiore…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.